VPN e Torrenting

Il metodo migliore per torrentare in modo sicuro è utilizzare una VPN. Una VPN realizza due cose: in primo luogo, reindirizza tutte le vostre attività online attraverso un server in un paese di vostra scelta, che cambia il vostro indirizzo IP reale in uno utilizzato da centinaia o migliaia di altre persone. Volete sapere tutto sul torrenting con una VPN? Allora leggete la nostra mega-guida e scoprite come utilizzare una VPN e quale sia la migliore da usare quando scaricate con i torrent.

Ben Grindlow

Ben Grindlow è il fondatore di ProXPN, un'azienda che fornisce recensioni su prodotti e servizi VPN. L'interesse di Ben per la sicurezza informatica e la privacy lo ha portato a fondare ProXPN, che è diventato uno dei fornitori di VPN più apprezzati al mondo. Ben è appassionato del suo lavoro ed esplora costantemente nuovi modi per migliorare le guide approfondite di ProXPN.

Ultimo aggiornamento: 16:16 PM 6/30/2022

Scelte dell'esperto ProXPN

4.9/5
3.5/5
4.9/5
3.5/5
4.9/5
3.5/5

Indice dei contenuti

Il fornitore di VPN leader e più sicuro al mondo

🔥 Risparmiate 60%! 🔥

L'atto di scaricare contenuti tramite torrent può non ricevere l'attenzione di un tempo, ma questo non significa che l'attività sia stata completamente sradicata. Gli utenti che scaricano torrent dovrebbero proteggersi collegandosi a una rete privata virtuale (VPN). Qui vi spieghiamo come fare.

Come scegliere la migliore VPN Torrent

Ci sono alcuni criteri che dovrebbero guidare la vostra decisione nella scelta di un fornitore di servizi di rete privata virtuale (VPN), in particolare se utilizzate spesso software di torrenting. La possibilità di scaricare torrent è senza dubbio una novità per l'azienda. Questo non è il caso di tutti i fornitori di servizi di rete privata virtuale (VPN). È probabile che sul loro sito web si possano trovare ulteriori informazioni.

Inoltre, è ovvio che una connessione veloce è essenziale per garantire che lo scambio di dati avvenga nel modo più fluido possibile. È possibile ottenere la massima velocità possibile utilizzando una delle tante società VPN che destinano una parte della capacità dei loro server solo al traffico BitTorrent.

Inoltre, si consiglia di utilizzare un fornitore di servizi VPN il cui software sia dotato di una funzione nota come "kill switch". Nel caso in cui la connessione al vostro provider VPN si interrompa per qualsiasi motivo, un kill switch come questo causerà l'interruzione dell'intera connessione a Internet. Pertanto, il vostro indirizzo IP continuerà a essere nascosto in questo modo.

I migliori fornitori di servizi VPN per il torrenting

In conclusione, è ovvio che dovreste cercare un servizio VPN che dia la massima priorità alla vostra privacy e che aderisca a una politica "no logs". Tutto ciò che scaricate, insieme al momento in cui lo scaricate e al metodo che utilizzate, sarà totalmente protetto in questo modo. Per aiutarvi, abbiamo creato un elenco dei migliori fornitori di VPN per il torrenting del momento:

1. NordVPN

Il nostro consiglio iniziale è NordVPN. L'azienda possiede un enorme inventario di server, oltre a fornire un'elevata velocità di trasferimento dei dati. Anche se non tutti i server di NordVPN sono adatti a BitTorrent, quelli che possono essere utilizzati per il torrenting sono facilmente identificabili nel programma e sono stati messi a punto appositamente per questa attività. Inoltre, NordVPN dispone di un kill switch, che consente di piratare in modo ancora più privo di rischi.

Si tenga inoltre presente che la sede centrale di NordVPN si trova a Panama, una nazione in cui è estremamente difficile per le organizzazioni europee che proteggono i diritti di proprietà intellettuale rintracciare le informazioni degli utenti. In ogni caso, non c'è molto da guadagnare dall'utilizzo di NordVPN, perché l'azienda aderisce a una rigorosa politica "no log". Se siete molto preoccupati per mantenere l'anonimato, avete anche la possibilità di pagare il vostro abbonamento a NordVPN utilizzando le criptovalute, dato che l'azienda è disposta ad accettare questa forma di pagamento.

Infine, il protocollo Socks5 può essere utilizzato con NordVPN in quanto compatibile con esso. Questo fornisce un ulteriore livello di protezione per la vostra identità; tuttavia, per ottenere il massimo livello di sicurezza, dovrebbe essere utilizzato insieme a una rete privata virtuale (VPN). Anche se non tutte le reti private virtuali (VPN) sono compatibili con questa funzione, NordVPN lo è.

2. Surfshark

Surfshark è un'altra opzione che gli utenti di torrent possono prendere in considerazione perché offre un'ottima velocità, oltre a una selezione diversificata di server. Analogamente a NordVPN, Surfshark consente agli utenti di scaricare torrent anche sui propri dispositivi mobili grazie alla disponibilità di applicazioni per iOS e Android. Inoltre, il programma è dotato di un kill switch.

Le Isole Vergini Britanniche ospitano la sede centrale di Surfshark, un'altra società che non mantiene i registri. Pertanto, indirizzi IP, cronologie di navigazione, informazioni sulle sessioni, orari e record di rete non possono essere recuperati da questa sede. Inoltre, Surfshark accetta pagamenti in criptovaluta per gli abbonamenti ed è compatibile con il protocollo Socks5.

3. CyberGhost

Come ultimo punto di discussione, vorremmo anche sollevare il problema di CyberGhost. Questo servizio offre un ottimo rapporto qualità-prezzo, poiché possiede sia velocità di trasferimento che connessioni affidabili. Inoltre, CyberGhost fornisce programmi per dispositivi mobili come gli smartphone e server progettati per il traffico P2P. CyberGhost, come i suoi due concorrenti del settore sopra citati, garantisce di non registrare alcuna informazione sui suoi utenti o sulle sessioni a cui partecipano e che il suo software è dotato di un kill switch.

Inoltre, la sede centrale di CyberGhost si trova in Romania, uno Stato membro dell'Unione Europea che, pur facendo parte dell'UE, ha una propria politica sulla privacy molto severa e non applica alcune normative dell'UE (come la direttiva sulla conservazione dei dati). Inoltre, CyberGhost è compatibile con Socks5 e riconosce le criptovalute come metodo di pagamento valido.

Cosa sono esattamente i torrent e perché le persone scaricano in questo modo?

Per completezza, cominciamo dall'inizio: cosa sono esattamente i torrent? Il cosiddetto protocollo BitTorrent viene utilizzato nel processo di condivisione dei file noto come torrenting.

Un piccolo gruppo di nerd informatici ha ideato questo protocollo all'inizio del secolo per facilitare il trasferimento più rapido e diretto di dati attraverso Internet. Il fatto che questi dati siano scambiati in modo "decentralizzato" è il fattore principale che ha contribuito all'accelerazione del processo.

In altre parole, il file non viene memorizzato in un unico luogo e non c'è una destinazione predeterminata che ogni utente deve raggiungere per recuperarlo. Il modello Peer to Peer (P2P) è alla base del funzionamento di BitTorrent: ogni utente contribuisce alla distribuzione complessiva del file.

Quando una persona è in possesso del file, inizia immediatamente il processo di condivisione con gli altri utenti, non appena possibile. La conclusione è facile da trarre: più utenti ci sono, più velocemente i file possono essere trasferiti tra loro. Quando si utilizzano altre tecniche, l'aumento del numero di utenti si traduce in una diminuzione della velocità, poiché tutti si mettono in coda per scaricare.

Di cosa avete bisogno per scaricare i torrent?

Per scaricare un file utilizzando il protocollo Bittorrent è necessario disporre sia di un'applicazione torrent che di un file torrent. Utorrent, Deluge, Transmission e Vuze sono solo alcuni dei marchi più noti nel mondo delle applicazioni torrent, disponibili praticamente per qualsiasi sistema operativo. Il file torrent agisce come una sorta di sistema di gestione del traffico per indirizzare il download e la condivisione di contenuti nella direzione appropriata. È importante non confonderlo con il file che si sta cercando di scaricare.

  • Quando è stato creato, lo scopo principale di BitTorrent era quello di facilitare la diffusione di enormi porzioni di software open-source, come i pacchetti Linux, che spesso raggiungevano i terabyte.
  • Ma i consumatori si sono presto resi conto che era anche semplice scambiare contenuti illegali tramite BitTorrent, come film e spettacoli televisivi scaricati illegalmente. Ed è stato proprio questo aspetto che ha portato alla diffusione del protocollo.

I file torrent necessari potrebbero trovarsi su siti web noti come The Pirate Bay, IsoHunt, Kickass Torrents e Mininova; tuttavia, la maggior parte di questi siti web è stata messa offline dalle autorità negli ultimi anni.

Bisogna comunque essere cauti quando si utilizzano i torrent per scaricare i file.

Usiamo la parola "quasi" perché il protocollo è ben lontano dall'essere completamente estinto, nonostante il fatto che BitTorrent possa aver avuto il suo periodo d'oro in passato. Download di file Torrent in completo anonimato D'altra parte, ci sono prove che suggeriscono che BitTorrent sta vedendo una certa rinascita negli ultimi tempi, in particolare negli ultimi anni.

La spiegazione è semplice: negli ultimi tempi sono stati introdotti numerosi nuovi servizi di streaming, il che significa che è necessario un notevole investimento di tempo e denaro per accedere a tutto il materiale in questione. Quindi, un'alternativa "gratuita" come BitTorrent può essere nuovamente considerata da un gran numero di persone come un'opzione valida.

  • Pertanto, non meniamo il can per l'aia: scaricare versioni pirata di film e programmi televisivi, sia attraverso Bittorrent che con qualsiasi altro metodo, è assolutamente illegale per il semplice motivo che si sta violando il copyright.
  • Tenete presente che l'uso di BitTorrent in sé non viola alcuna legge. Pertanto, siete liberi di installare Vuze o Utorrent o qualsiasi altro software sul vostro computer, purché non scarichiate contenuti protetti da diritti di proprietà intellettuale utilizzando uno di questi programmi.

Tra l'altro, come abbiamo detto sopra, quando si usa Bittorrent non si è solo un downloader, ma anche un uploader, perché si condivide il file che si sta scaricando con altri utenti della rete. Ciò significa che siete sia downloader che uploader. Inoltre, negli ultimi anni gli individui responsabili del caricamento di contenuti che violano la legge sono stati oggetto di maggiori controlli...

È possibile finire nei guai per aver usato i torrent?

I detentori dei diritti di film e serie televisive sono naturalmente contrari all'idea che contenuti di cui detengono i diritti (e per i quali hanno pagato somme significative per ottenere i diritti di distribuzione in altri Paesi) vengano distribuiti illegalmente senza che i detentori ricevano alcun compenso per i loro sforzi.

Di conseguenza, per raggiungere una risoluzione soddisfacente, stanno utilizzando strumenti specializzati nel tentativo di rintracciare gli uploader e i downloader che utilizzano piattaforme di condivisione di file peer-to-peer come BitTorrent. E l'indirizzo IP di questi utenti è praticamente l'unico metodo per scoprirlo in questo momento.

  • Il fatto che la maggior parte dei provider si sia dimostrata finora molto riluttante a trasmettere questi dati alle autorità si è rivelato un ostacolo significativo per le imprese cinematografiche. D'altra parte, le richieste di questa natura sono generalmente accolte con un no inequivocabile.
  • Negli ultimi anni sono state intentate diverse cause in Europa e negli Stati Uniti con l'obiettivo di costringere i fornitori di servizi a consegnare i dati. I tribunali non hanno ancora accolto le richieste delle società cinematografiche, il che è un peccato per queste aziende.

Pertanto, per il momento, i fornitori di servizi Internet non possono essere costretti a consegnare le informazioni nascoste dietro gli indirizzi IP. La Corte Suprema del Belgio, che è l'equivalente della Corte di Cassazione negli Stati Uniti, sta esaminando un caso, anche se non si sa ancora quando avrà luogo.

Chi usa i torrent può dormire tranquillamente la notte?

Basta fare attenzione. Per un periodo di cinque anni, ad esempio, gli studi cinematografici sono autorizzati a mantenere un registro degli indirizzi IP raccolti attraverso i servizi BitTorrent. Un diluvio di sanzioni, o più precisamente di richieste di accordi pacifici, potrebbe comunque seguire anche se la Corte Suprema dichiarasse che l'azione può essere nuovamente contestata e un tribunale decidesse che questi indirizzi devono essere pubblicati.

Quali misure potete adottare per assicurarvi che nessuno scopra il vostro indirizzo IP unico?

È facile: basta connettersi a un server tramite una rete privata virtuale, o VPN. Quando si utilizza una rete privata virtuale (VPN), ci si collega a un server di proprietà del provider VPN.

La Germania, gli Stati Uniti, i Paesi Bassi, il Belgio o un'altra nazione possono essere la sede di questo server. Allo stesso tempo, tutto il traffico Internet (e, di conseguenza, la sessione Bittorrent) viene crittografato e reso anonimo mentre viene indirizzato attraverso quel server. Se poi si avvia una sessione di torrent, gli altri utenti del protocollo non saranno in grado di scoprire il vostro indirizzo IP perché è stato mascherato.

  • Pertanto, se le autorità indagano sulle reti torrent, non vedranno il vostro indirizzo IP personale, ma piuttosto l'indirizzo IP del provider VPN che state utilizzando. In questo modo, sarà impossibile risalire alla vostra attività di torrenting, in quanto essa terminerà presso il vostro provider VPN anziché presso di voi.
  • Sappiamo cosa state pensando: "Se si rivolgono a quel provider, dovrebbero essere in grado di capire il vostro vero indirizzo IP". Questo sarà un problema impegnativo. Per cominciare, non è una coincidenza che le sedi della stragrande maggioranza dei provider VPN siano situate in nazioni con normative sul copyright molto più permissive di quelle degli Stati Uniti, come Panama o le Isole Vergini Britanniche.

In secondo luogo, la stragrande maggioranza dei fornitori di servizi VPN applica una politica "no log". In altre parole, non tentano nemmeno di monitorare chi utilizza i loro servizi in un determinato momento o le azioni specifiche che tale persona sta compiendo.

Poiché non ci sono registri degli utenti per cominciare, è di scarso valore ricordare alle persone di passare oltre, perché non ci sono affatto registri. Si noti che non tutte le reti private virtuali (VPN) hanno una politica di questo tipo, e ci sono quelle che tengono traccia di quando ogni utente è stato impegnato in una determinata attività. Se volete mantenere l'anonimato quando utilizzate Internet, dovreste evitare di utilizzare alcuni servizi.

Inoltre, ci sono altri vantaggi nell'utilizzo di una VPN

L'uso di una rete privata virtuale (VPN) è inoltre associato a una serie di vantaggi che non possono essere negati, in particolare quelli che riguardano la sicurezza online. Dopo tutto, le aziende di intrattenimento non sono le uniche che potrebbero essere interessate al vostro indirizzo di protocollo Internet (IP).

Queste informazioni possono essere utili anche per gli hacker, che possono usarle per cercare il vostro indirizzo IP, alla ricerca di porte aperte o di dispositivi intelligenti che possono essere aggiunti a una botnet, ad esempio. Se utilizzate una rete privata virtuale (VPN), potete essenzialmente eliminare questo pericolo.

Poiché una rete privata virtuale (VPN) nasconde l'indirizzo IP associato al vostro dispositivo, tutte le informazioni che condividete o i siti web a cui accedete mentre siete connessi a una VPN non possono essere collegati al vostro computer reale. Questo è un aspetto di cui essere grati in un'epoca in cui le aziende online cercano di raccogliere quante più informazioni possibili sugli utenti di Internet.

Pertanto, l'utilizzo di un Rete privata virtuale (VPN) in combinazione con il torrenting è un'opzione assolutamente non scontata. Il vostro anonimato online sarà preservato, la vostra privacy sarà protetta e sarà molto più difficile per gli hacker e altri criminali online entrare nel vostro sistema grazie al fatto che il vostro traffico Internet sarà criptato e il vostro indirizzo IP sarà nascosto.

Domande frequenti

È possibile utilizzare BitTorrent con la mia VPN? La maggior parte dei servizi VPN non ha problemi a utilizzare applicazioni BitTorrent o P2P durante l'utilizzo delle loro soluzioni. La condivisione di file non è vietata da nessuna delle nostre VPN più quotate. Tuttavia, anche i servizi più favorevoli al torrenting hanno dei limiti.

Poiché il vostro ISP non può vedere che state facendo torrenting, non può decidere di limitare la vostra connessione. Di conseguenza, se notate un forte rallentamento della connessione durante il download, una VPN potrebbe aiutarvi a ripristinare la velocità.

Dopo aver effettuato la connessione a Internet, è possibile connettersi a Internet attraverso il gateway di un provider VPN e quindi unirsi ad altri client VPN. A causa dei numerosi tempi di inattività del sistema, il sistema funziona molto lentamente.

Gli ISP non possono sapere se state utilizzando BitTorrent e non possono determinare cosa state scaricando. La maggior parte dei client torrent include una forma di crittografia che rende più difficile per gli ISP (e per il router di casa) identificare il traffico BitTorrent.

La procedura di crittografia, invece, di solito aumenta l'utilizzo di circa 5-10%. La velocità della VPN è limitata alla vostra connessione a Internet. Quando si utilizza una VPN, sono tipiche lievi riduzioni di velocità che vanno da 10 a 20%.

Proteggete la vostra privacy digitale e rimanete al sicuro su Internet

Siete curiosi di conoscere le scelte dei nostri esperti di privacy?