Le VPN sono legali da usare?

Con una VPN è possibile preservare l'anonimato, aggirare le restrizioni di accesso, bypassare il materiale geo-bloccato e molto altro ancora. Sebbene le VPN siano legali negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in altri Paesi, molti individui le utilizzano per distribuire materiale pirata o commettere altri reati. Volete saperne di più? Leggete la nostra guida approfondita che spiega tutto su questo argomento.

Ben Grindlow

Ben Grindlow è il fondatore di ProXPN, un'azienda che fornisce recensioni su prodotti e servizi VPN. L'interesse di Ben per la sicurezza informatica e la privacy lo ha portato a fondare ProXPN, che è diventato uno dei fornitori di VPN più apprezzati al mondo. Ben è appassionato del suo lavoro ed esplora costantemente nuovi modi per migliorare le guide approfondite di ProXPN.

Ultimo aggiornamento: 10:10 DEL 7/5/2022

Scelte dell'esperto ProXPN

4.9/5
3.5/5
4.9/5
3.5/5
4.9/5
3.5/5

Indice dei contenuti

Il fornitore di VPN leader e più sicuro al mondo

🔥 Risparmiate 60%! 🔥

Lo stato legale di una rete privata virtuale dipende soprattutto dal Paese e dalle leggi che regolano l'uso di Internet. Diverse organizzazioni di consumatori raccomandano una VPN perché consente di utilizzare Internet in modo più sicuro.

Senza limitazioni, le VPN sono utilizzate soprattutto in alcuni Paesi occidentali, in Africa e così via. È possibile (salvo eccezioni) utilizzare una VPN ovunque senza problemi e in modo legale.

Le reti private virtuali (VPN) possono essere utilizzate per diversi motivi, a volte per nascondere la propria identità online, scambiare dati su reti pubbliche come se fossero direttamente collegate a una rete privata, ecc.

Lo stato dei servizi legali VPN dipende principalmente dal Paese e dalle leggi del Paese. In alcuni Paesi può essere illegale e vietato.

Le VPN hanno una cattiva reputazione?

Molti pensano che le VPN abbiano qualcosa di oscuro. Si potrebbe quasi dire che le VPN hanno una cattiva reputazione.

Forse perché le VPN possono essere utilizzate per scaricare contenuti illegali, il che mette in dubbio lo status legale delle VPN.

È ingiustificato che le VPN godano di una cattiva reputazione perché, nella maggior parte dei casi, i fornitori di servizi Internet tendono ad avere limitazioni e a bloccare l'accesso ai siti web che possono essere raggiunti con una VPN.

Uno dei motivi principali per cui alcuni governi vietano i servizi VPN è che possono essere utilizzati per attività losche e rendono più difficile tracciare le attività online.

Anche le grandi aziende utilizzano una connessione VPN per motivi di sicurezza e per proteggere la privacy online, mentre i singoli individui che possiedono una VPN personale la utilizzano per ampliare il proprio raggio d'azione su Internet.

Tuttavia, la maggior parte dei fornitori di VPN non offre servizi gratuiti e per utilizzare queste funzioni è necessario pagare una tariffa mensile/annuale.

In quali Paesi una VPN è illegale?

In diversi Paesi l'utilizzo di una VPN è illegale nella maggior parte dei casi. Si tratta di Paesi in cui il governo ha una politica autoritaria e ha limitato la libertà di internet e di stampa.

Paesi in cui l'uso di una VPN (per determinati scopi) non è consentito:

  • Cina
  • Russia
  • Bielorussia
  • Corea del Nord
  • Turkmenistan
  • Uganda
  • Iraq
  • Iran
  • Emirati Arabi Uniti (e Dubai)

Nota: Ci possono essere altri Paesi in cui l'uso di una VPN è rischioso ma può essere formalmente legale. Pertanto, prima del viaggio, è bene informarsi sulle leggi e le normative locali. Ad esempio, in Oman i cittadini non possono utilizzare una VPN a meno che non abbiano una licenza speciale.

Cina

È possibile utilizzare una VPN in Cina, ma non se questa aggira il "Great Firewall" cinese, che blocca siti web come Facebook e YouTube.

Utilizzate ancora una VPN per raggiungere i siti web bloccati? Allora rischiate una multa. Tuttavia, non sono noti casi di turisti perseguiti per aver utilizzato un provider VPN in Cina.

Russia

In linea di massima si può fare un paragone tra il governo russo e quello cinese per quanto riguarda le VPN. Una VPN è consentita, ma non se si utilizza il software per visualizzare contenuti web censurati o bloccati. La Russia reprime l'uso delle VPN utilizzate per attività illegali.

Nel 2017 la Russia ha approvato una legge che vieta ai fornitori di VPN di eludere i tentativi di censura di Internet. Ad esempio, il Paese blocca alcuni servizi VPN che non sono disposti a collaborare con le regole del governo.

Emirati Arabi Uniti (Dubai)

A Dubai e nel resto degli Emirati Arabi Uniti non è consentito nascondere il proprio indirizzo IP utilizzando servizi online bloccati.

Ad esempio, nel Paese non è consentito usare Skype o chiamare tramite Whatsapp o Snapchat. Anche i siti di incontri sono vietati. Chiunque utilizzi una VPN per questo tipo di servizi e venga scoperto rischia una multa salata o il carcere.

Corea del Nord

In Corea del Nord si può accedere a Internet solo con un permesso speciale. I nordcoreani hanno spesso accesso alla rete intranet nazionale, chiamata Kwangmyong.

I turisti possono utilizzare la rete 3G locale per accedere a Internet, ma alcune reti occidentali sono probabilmente bloccate. Si consiglia vivamente di non utilizzare una VPN.

Bielorussia

La Bielorussia sta cercando attivamente di contrastare l'uso delle VPN. Le tecnologie che rendono anonimi gli utenti di Internet sono vietate. Nonostante ciò, l'uso delle VPN bielorusse rimane popolare.

Turchia

La Turchia è un'altra storia. L'installazione e l'utilizzo di una VPN sono completamente legali. Tuttavia, il governo turco si preoccupa di bloccare (temporaneamente) l'accesso ai server VPN. Soprattutto in caso di disordini politici, le VPN del Turkmenistan rischiano di essere bloccate.

L'utilizzo di una VPN è sempre legale?

Sebbene le VPN siano vietate in alcuni Paesi, molti di essi ne consentono l'uso senza restrizioni. Ci sono cose che si possono fare con una VPN illegale. Un buon esempio è il download o la distribuzione di contenuti protetti da copyright.

Sarebbe utile pensare subito a film, serie e giochi che possono essere scaricati o riprodotti in streaming utilizzando i torrent tramite siti web come ThePirateBay o Popcorn Time.

La maggior parte di questi servizi non può essere raggiunta senza traffico VPN perché il vostro provider di servizi Internet li blocca. Normalmente si deve pagare per i contenuti protetti da copyright.

Paesi in cui l'uso della VPN è legale

  • Armenia
  • Bolivia
  • Chad
  • Giappone
  • Australia
  • Regno Unito
  • Canada

Armenia

Le VPN sono legali? Sì, in Armenia sono legali; il governo non punisce gli utenti di VPN e i privati e le aziende sono liberi di utilizzarle senza alcuna restrizione. L'industria delle VPN è destinata a crescere in paesi come questo, poiché le leggi sulle VPN sono moderate.

Australia 

Le connessioni dei servizi VPN sono perfettamente legali per la navigazione privata con connessione a Internet/ wi-fi pubblico per navigare con sicurezza online e senza restrizioni.

Lo status di illegalità delle VPN nella maggior parte dei Paesi aumenta il mistero che spinge le persone a procurarsene una per poter accedere a siti o attività internet vietate dal governo.

Canada

Altri Paesi vietano i servizi VPN in base alla sicurezza nazionale, alla quale ritengono che la tecnologia VPN possa accedere senza autorizzazione.

Tuttavia, paesi come questo, che dispongono di leggi sulle VPN ad alta tecnologia e moderate, le considerano una minaccia minima o nulla, per cui le connessioni VPN sono consentite per uso personale senza problemi legali.

Giappone

Accesso a Internet senza limitare i servizi VPN.

Regno Unito

L'uso di Internet in privato con servizi VPN non registrati è legale nel Regno Unito con l'aiuto del provider di Internet, senza che sia considerato un'attività illegale.

I Paesi che limitano le VPN o che le rendono legali in base alle leggi, tendono a volte a farlo per evitare che i Paesi che le consentono accedano a segreti governativi.

Le VPN sono legali nel Regno Unito senza alcuna restrizione per le società VPN.

Consigliamo di utilizzare una VPN solo per scaricare contenuti legali

Rischiate una pesante richiesta di risarcimento o una multa se scaricate o trasmettete contenuti illegali utilizzando una VPN in un Paese in cui la VPN è vietata.

Nonostante ciò, è molto difficile individuare e perseguire gli utenti di VPN che scaricano illegalmente. Il semplice motivo è che la maggior parte dei provider VPN non conserva i registri dei clienti, quindi l'uso della VPN può essere notato solo se il telefono viene perquisito.

Le migliori VPN consigliate Applicazioni

Conclusione

La libertà di Internet è una cosa che ogni utente di Internet cerca, ed è per questo che le VPN gratuite sono piuttosto popolari per avere accesso alla privacy di Internet mentre si utilizzano motori di ricerca come google chrome.

L'aggiramento della censura e la protezione degli indirizzi IP aiutano gli acquirenti e i venditori del dark web a rimanere anonimi; i Paesi che hanno vietato le VPN rendono più difficile l'utilizzo del server VPN.

Nei Paesi in cui le VPN operano illegalmente, sono previste punizioni e multe per i trasgressori e ci si aspetta che l'utilizzo di Internet sia libero da qualsiasi forma di attività illegale.

Domande frequenti

L'uso di una rete privata virtuale (VPN) è completamente legale in India, ma in alcuni casi il governo o le autorità locali hanno preso di mira persone che lo fanno. È meglio verificare di persona piuttosto che visitare siti vietati mentre si utilizza una VPN.

Ogni Paese ha una propria posizione sulla legalità delle VPN. La vostra VPN è uno strumento per la privacy che siete liberi di utilizzare come meglio credete. Sebbene l'utilizzo di una VPN sia del tutto legale, non dovreste mai mettere in atto comportamenti illegali.

Sono 10 i Paesi che hanno vietato le VPN, tra cui Cina, Russia, Bielorussia, Corea del Nord, Turkmenistan, Uganda, Iraq, Turchia, Emirati Arabi Uniti e Oman.

È fondamentale notare che le VPN non sono la stessa cosa di una vera e propria software antivirus. Anche se crittografano l'indirizzo IP e la cronologia di navigazione in Internet, questo è tutto ciò che possono fare. Non vi terranno al sicuro, ad esempio, se andate su siti di phishing o scaricate supporti infetti.

Potenziali comportamenti fraudolenti. Quando si utilizza una VPN, questa genera un nuovo indirizzo IP virtuale per ogni connessione. Gli strumenti antifrode delle banche possono identificare i nuovi indirizzi IP sconosciuti come possibili frodi. Le banche possono anche limitare l'accesso da determinate regioni.

Proteggete la vostra privacy digitale e rimanete al sicuro su Internet

Siete curiosi di conoscere le scelte dei nostri esperti di privacy?