Che cos'è un Killswitch?

Il VPN Kill Switch è uno strumento che impedisce al dispositivo di stabilire connessioni non controllate. Monitora regolarmente la connessione al server remoto. In caso di disconnessione accidentale, il VPN Kill Switch blocca l'accesso a Internet (o a specifiche applicazioni) per il dispositivo fino al ripristino del collegamento. Volete sapere come funziona questa tecnologia? Allora leggete la nostra mega guida e scoprite tutto quello che c'è da sapere sui killswitch.

Ben Grindlow

Ben Grindlow è il fondatore di ProXPN, un'azienda che fornisce recensioni su prodotti e servizi VPN. L'interesse di Ben per la sicurezza informatica e la privacy lo ha portato a fondare ProXPN, che è diventato uno dei fornitori di VPN più apprezzati al mondo. Ben è appassionato del suo lavoro ed esplora costantemente nuovi modi per migliorare le guide approfondite di ProXPN.

Ultimo aggiornamento: 10:10 DEL 7/5/2022

Scelte dell'esperto ProXPN

4.9/5
3.5/5
4.9/5
3.5/5
4.9/5
3.5/5

Indice dei contenuti

Il fornitore di VPN leader e più sicuro al mondo

🔥 Risparmiate 60%! 🔥

Siete alla ricerca di un servizio di rete privata virtuale che soddisfi al meglio le vostre esigenze? In questo caso, probabilmente conoscerete molto rapidamente il termine VPN kill switch. Questo attributo è innegabilmente uno dei vantaggi e delle qualità di una VPN affidabile. rete privata virtuale (VPN).

Oltre alla protezione offerta dalla VPN, il kill switch aggiunge un ulteriore livello di sicurezza a tutte le vostre attività su Internet. Va da sé che, prima di poterlo utilizzare, è necessario conoscere il funzionamento di un kill switch. In questo post vi spiegheremo in modo esauriente cos'è un kill switch, come funziona e perché dovreste utilizzarlo.

Può spiegare cos'è un interruttore di sicurezza?

L'espressione "arresto di emergenza" è la cosa più vicina al significato originale di "interruttore di sicurezza". A differenza dell'interruttore di emergenza situato nell'armadio che ospita il contatore. In caso di cortocircuito, l'interruttore salta e impedisce immediatamente l'accesso a qualsiasi fonte di energia. In questo modo si elimina il rischio di incendi e di danni agli elettrodomestici.

Un "interruttore di morte" è un'altra opzione per proteggere i dati sensibili che possono essere implementati nel software. Si pensi ai dati riservati delle grandi aziende, ai componenti essenziali dei principali programmi di difesa e persino al software del proprio smartphone.

In questo caso, il kill switch garantisce che tutti i dati, le informazioni o i dispositivi che sono stati compromessi vengano resi inutilizzabili non appena sono in possesso di un utente non autorizzato. In questo modo, le informazioni sensibili e riservate sono protette dalle mani di individui malintenzionati.

Come funziona il kill switch in una rete privata virtuale (VPN)?

Un kill switch per reti private virtuali (VPN), in sostanza, ha la stessa funzione del tappo di emergenza situato nell'armadio dei contatori. Succede qualcosa che vi fa perdere l'accesso a un server che gestisce una VPN?

Per proteggervi da potenziali danni, il kill switch vi disconnette da Internet. Prima di comprendere i pericoli derivanti dall'utilizzo di una rete privata virtuale (VPN), è necessario conoscerne le funzioni.

Perché il killswitch è utile per la privacy?

Per quanto riguarda la privacy, ogni gadget ha un proprio indirizzo IP univoco. La vostra posizione effettiva e le informazioni personali che fornite possono essere determinate dall'indirizzo IP associato alla vostra attività online.

  • Un blocco regionale viene applicato in base a un indirizzo IP, il che significa che non è possibile guardare i contenuti americani di Netflix da un altro Paese, ad esempio. Non solo è pericoloso, ma impedisce anche l'accesso a determinati contenuti basati sulla posizione. Non solo è pericoloso, ma impedisce anche di accedere a determinati contenuti basati sulla posizione.
  • Quando si utilizza Internet, i dati vengono continuamente trasmessi dal proprio dispositivo ad altri dispositivi elettronici. Questo comporta un rischio per la sicurezza. Queste informazioni possono essere sottratte dal nulla da terzi che non dovrebbero avervi accesso. I vostri dati viaggiano su Internet in forma criptata grazie all'uso di una rete privata virtuale (VPN).

È essenziale che il dispositivo mantenga la connessione a un server di rete privata virtuale (VPN) per poter usufruire di queste funzionalità. Questo rapporto può essere interrotto per una serie di motivi, alcuni dei quali saranno discussi in dettaglio più avanti in questo articolo. Vi capita di non riuscire a riconoscere qualcosa che sta accadendo finché non è troppo tardi? In questo caso, sia la vostra privacy che la vostra sicurezza potrebbero essere compromesse. Per questo motivo, è stato ideato un kill switch per la vostra rete privata virtuale (VPN).

Il miglior servizio VPN che ha un kill switch

Prima di approfondire il come e il perché di un kill switch, vorremmo presentarvi alcuni dei nostri provider VPN preferiti che offrono davvero questa funzione. Questi servizi sono stati scelti perché offrono un elevato livello di sicurezza e privacy ai loro utenti.

Ciò è dovuto al fatto che non tutte le VPN sono dotate di un kill switch pienamente operativo. Abbiamo raccolto per voi i migliori servizi VPN dotati dell'opzione kill switch. Oltre a questo, offrono una moltitudine di vantaggi aggiuntivi, per i quali vi rimandiamo alle nostre valutazioni individuali delle VPN.

1. NordVPN

Il kill switch offerto da NordVPN è compatibile con Windows, macOS, Android e iOS. A differenza dei fornitori di servizi VPN elencati di seguito, NordVPN offre agli utenti la possibilità di scegliere quali applicazioni devono essere particolarmente vietate nel caso in cui perdano la connessione al server VPN.

Pertanto, l'utente ha un grande potere su questo aspetto. Un'altra caratteristica utile è che la funzione è attivata di default in tutte le applicazioni di NordVPN. In modo da risparmiarvi la fatica di cercarla. Nonostante l'ampia rete di server, NordVPN è una rete privata virtuale (VPN) relativamente conveniente. Per saperne di più, leggete la nostra valutazione del servizio NordVPN.

2. Surfshark

Il kill switch di Surfshark non è sempre attivo, ma è facilmente individuabile all'interno delle opzioni. Come nel caso di ExpressVPN, Surfshark possiede un kill switch a livello di sistema che disconnette gli utenti da Internet nel momento in cui la connessione VPN viene persa.

Inoltre, è compatibile con la maggior parte dei sistemi operativi noti. Inoltre, Surfshark offre agli utenti l'accesso a server VPN situati in una vasta gamma di Paesi e la possibilità di collegare un numero infinito di dispositivi contemporaneamente. Per saperne di più, leggete la nostra recensione di Surfshark.

3. CyberGhost

Il soprannome dato al kill switch utilizzato nel servizio VPN di CyberGhost è The Ultimate Kill Switch. Se si perde la connessione al server VPN, non sarà possibile accedere a Internet fino a quando la connessione non verrà ristabilita.

Naturalmente, CyberGhost farà il possibile per ristabilire la connessione nel minor tempo possibile. CyberGhost offre inoltre una varietà di modalità che possono essere selezionate in base allo scopo per cui si utilizza Internet, come ad esempio il gioco o lo streaming. È possibile utilizzare la VPN di CyberGhost su sette dispositivi diversi contemporaneamente.

4. ExpressVPN

Il kill switch offerto da ExpressVPN è noto come Network Lock ed è compatibile con Windows, Mac OS X, Linux e qualsiasi router. È nascosto nel menu Generale dell'applicazione, dove è possibile scoprirlo. La rete privata virtuale interromperà rapidamente tutte le comunicazioni online nel momento in cui si perde la connessione.

L'accesso a Internet sarà ripristinato solo dopo la riparazione della connessione. Altri vantaggi dell'utilizzo di ExpressVPN sono la velocità di connessione fulminea, l'ampia rete di server situati in diverse località e il supporto per l'utilizzo simultaneo su un massimo di cinque dispositivi diversi. Per saperne di più, leggete la nostra recensione di ExpressVPN.

Diversi tipi di interruttori di sicurezza

Il kill switch di una VPN si attiva in caso di interruzione della connessione al server VPN. In questo caso, il kill switch impedisce immediatamente l'accesso a Internet, o almeno a sezioni specifiche di esso. Ciò che esattamente viene impedito di accedere quando la connessione VPN cade dipende dalle impostazioni scelte e dalla società VPN utilizzata. Molti servizi VPN offrono agli utenti due opzioni tra cui scegliere:

  1. A livello di sistema, la connessione a Internet non sarà accessibile fino a quando la connessione VPN non sarà stata ripristinata con successo. Pertanto, non è possibile connettersi a Internet in alcun modo.
  2. A livello di applicazioni, solo alcune applicazioni o programmi selezionati saranno inaccessibili all'utente finché non si sarà ricollegato con successo a un server VPN. I browser Internet, i client di posta elettronica e i client di download sono esempi del tipo di programmi che, in assenza di una connessione alla rete privata virtuale, potrebbero rappresentare il rischio maggiore per gli utenti.

Dopo aver configurato il blocco, il kill switch continuerà a monitorare attentamente la vostra connessione VPN. Il dispositivo si connette nuovamente a un server di rete privata virtuale (VPN)? In questo caso, la barriera viene immediatamente rimossa.

È possibile ripristinare l'accesso a Internet in qualsiasi momento spegnendo manualmente il kill switch. In questo modo si ripristina la connessione. Anche se è la prima volta che utilizzate la vostra VPN, dovreste avere l'abitudine di attivare il kill switch ogni volta che vi connettete al servizio. I kill switch per i servizi di rete privata virtuale possono essere di due tipi, ognuno dei quali utilizza un protocollo diverso.

Protocollo per il Kill Switch attivo

Questo protocollo esamina attivamente la rete per identificare una connessione VPN interrotta. Il collegamento identificato presenta un potenziale problema? Dopo la trasmissione di queste informazioni al dispositivo da parte del kill switch, la connessione viene interrotta.

Protocollo per il Kill Switch passivo

Il kill switch passivo, a differenza della versione descritta in precedenza, non attende l'arrivo di informazioni dalla rete. Quando il segnale proveniente dal server VPN non può essere localizzato, i kill switch che utilizzano un protocollo passivo disconnettono immediatamente il dispositivo da Internet. Questa versione è più sicura della precedente, poiché passa meno tempo tra la perdita della connessione e il blocco della connessione a Internet.

La connessione VPN non funziona, quali sono i potenziali pericoli?

Perché dovreste attivare il kill switch sulla vostra VPN? È utile sapere cosa succede se la vostra VPN non dispone di un kill switch per comprendere meglio l'argomento. Abbiamo già visto che una rete privata virtuale (VPN) viene solitamente utilizzata per garantire la sicurezza e la privacy di una persona.

Non sarà più possibile usufruire di questi vantaggi se non si è in grado di mantenere una connessione al server VPN. Il vostro vero indirizzo di protocollo Internet è immediatamente visibile e la crittografia della vostra attività web è stata disattivata. Nonostante la perdita della connessione, continuate a utilizzare Internet? In tal caso, state mettendo a rischio la vostra sicurezza e la vostra privacy.

Una rete privata virtuale (VPN) che non dispone dell'opzione kill switch o che ha questa funzione disattivata può esporre gli utenti a una serie di pericoli. I pericoli più significativi, a cui si è esposti anche se non si utilizza una rete privata virtuale, sono i seguenti:

  • L'indirizzo IP effettivo viene reso nuovamente disponibile, consentendo ad altri di determinare la posizione fisica dell'utente.
  • Le vostre azioni durante l'utilizzo di Internet possono essere collegate a voi, ed è per questo che vedete sempre annunci pubblicitari specificamente personalizzati per voi.
  • L'utilizzo delle reti wifi pubbliche espone gli utenti a gravi pericoli. La connessione al wifi gratuito è spesso insicura, il che significa che chiunque può accedere al vostro dispositivo e rubare i vostri dati, nonostante il fatto che sembri abbastanza comodo.

I motivi per cui la connessione VPN si interrompe continuamente

Non importa quanto sia robusta la vostra connessione VPN; non sarà mai infallibile e correrà sempre il rischio di non essere disponibile in qualche momento. I motivi possono essere diversi.

Causa 1: connessione internet instabile

Se la qualità del vostro connessione a Internet è debole o inaffidabile, si corre il rischio di perdere la connessione al server VPN utilizzato. Questo può accadere per diversi motivi, ad esempio quando si è connessi a una rete WiFi che trasmette un segnale scadente, quando si è troppo lontani dal router o quando si decide di cambiare rete.

Causa 2: VPN non funzionante

È anche possibile che la colpa della disconnessione sia del server VPN. Questo può accadere per diversi motivi, tra cui quando il server ha problemi di potenza del segnale e di interferenze. Tuttavia, un singolo server può essere potenzialmente collegato a un numero eccessivo di utenti VPN.

La connessione diventa spesso lenta e forse si interrompe del tutto. È possibile evitare quest'ultimo problema scegliendo un'azienda VPN che disponga di un ampio numero di server, in modo da garantire che nessun singolo server sia mai troppo occupato per gestire il traffico degli utenti.

Causa 3: Le configurazioni del dispositivo

È possibile che la connessione VPN non funzioni correttamente se si utilizza il dispositivo con determinate impostazioni (ottimali). Considerate la possibilità di regolare le impostazioni del router, del firewall e del software antivirus.

Questo software considera la vostra VPN un rischio per la sicurezza? Se poi si tenta di connettersi a un server VPN, la connessione risulterà impossibile. È possibile aggirare questo problema entrando nelle impostazioni del dispositivo e aggiungendo il client VPN come eccezione.

Causa 4: La rete privata virtuale (VPN) non è stata attivata.

La spina è inserita nella presa? Quando si utilizza un gadget che non funziona correttamente, una delle prime domande da porsi è. Lo stesso vale per il software del computer.

È possibile che la connessione VPN non funzioni, per quanto semplice possa sembrare. Non appena si attiva la connessione VPN, il kill switch ripristina la connessione a Internet. Ci sono alcune cause potenziali per cui la connessione VPN non funziona, tra cui le seguenti:

  1. Il dispositivo è stato riavviato e la connessione VPN non verrà stabilita automaticamente.
  2. Si cambia server VPN e subito dopo si nota un calo della qualità della connessione.
  3. Il software viene aggiornato e il computer si riavvia, ma non si connette alla VPN.
  4. Qualcun altro utilizza il vostro dispositivo senza attivare la VPN perché l'ha preso in prestito da voi e si è dimenticato di farlo.

Conclusioni sul killswitch per le VPN

Ok, a questo punto abbiamo detto tutto quello che c'è da sapere sull'opzione kill switch che viene fornita con le VPN. Se siete interessati ad acquistare una rete privata virtuale (VPN), il kill switch è una delle cose più importanti che dovreste cercare.

Soprattutto se si vuole ridurre al minimo il tempo trascorso online utilizzando il proprio indirizzo IP. Una volta effettuato l'accesso a Internet, potrete farlo con la consapevolezza che il vostro vero indirizzo IP sarà nascosto. Dopotutto, se lasciate attivata la funzione kill switch, non sarete in grado di connettervi a Internet nemmeno con una connessione VPN, poiché vi impedirà di farlo.

Domande frequenti

Un VPN Kill Switch è uno strumento che impedisce al dispositivo di stabilire connessioni ingiustificate al server. Esamina regolarmente la connessione all'altro server. Se cade per errore, il VPN Kill Switch impedisce l'accesso a Internet (o a determinate applicazioni) per il vostro dispositivo.

CONCLUSIONE. Un kill switch VPN disconnette istantaneamente la vostra connessione da Internet se la connessione VPN si interrompe. Questa funzionalità rappresenta un ulteriore livello di sicurezza, in quanto preserva le informazioni e mantiene l'anonimato anche in caso di interruzione della connessione VPN.

Se si disattiva la VPN, è possibile continuare a utilizzare il web come al solito anche se la VPN non è connessa. Tuttavia, se lo attivate, non sarete in grado di inviare nulla tramite la vostra connessione Internet se la VPN è bloccata. Un kill switch è importante per la protezione generale di chi vuole utilizzare appieno un servizio VPN.

Il killswitch è un interruttore di emergenza a pulsante singolo che spegne la bicicletta con un clic. Serve come semplice meccanismo di sicurezza, consentendo al conducente di spegnere la bicicletta quando è scomodo farlo manualmente. Spegne tutti i sistemi operativi senza causare danni al sistema.

Kill Switch è attivato per impostazione predefinita, con l'installazione di un profilo VPN. Se si desidera disattivarlo, accedere al menu dell'applicazione > Impostazioni > Kill Switch.

Proteggete la vostra privacy digitale e rimanete al sicuro su Internet

Siete curiosi di conoscere le scelte dei nostri esperti di privacy?