Uno switch di rete consente di collegare tra loro i computer. Poiché la maggior parte degli ISP fornisce un solo router, è frequente che le porte non siano sufficienti per tutti i dispositivi della casa. È possibile collegare uno switch al router e aggiungere così altre porte di rete. Ma qual è il migliore in questo momento? Leggete la nostra guida sui migliori switch di rete del 2022 e scopritelo subito!

Ben Grindlow

Ben Grindlow è il fondatore di ProXPN, un'azienda che fornisce recensioni su prodotti e servizi VPN. L'interesse di Ben per la sicurezza informatica e la privacy lo ha portato a fondare ProXPN, che è diventato uno dei fornitori di VPN più apprezzati al mondo. Ben è appassionato del suo lavoro ed esplora costantemente nuovi modi per migliorare le guide approfondite di ProXPN.

Ultimo aggiornamento: 10:10 DEL 7/5/2022

Scelte dell'esperto ProXPN

4.9/5
3.5/5
4.9/5
3.5/5
4.9/5
3.5/5

Indice dei contenuti

Il fornitore di VPN leader e più sicuro al mondo

🔥 Risparmiate 60%! 🔥

Che si tratti di una piccola azienda o di una grande casa, la vostra rete deve mantenere la connessione di più utenti in modo affidabile e sicuro 24 ore su 24. Con lo switch giusto, è possibile collegare facilmente altri utenti e beneficiare di velocità più elevate. Quale sia lo switch di rete giusto per voi dipende dal vostro sistema. Vi aiuterò a iniziare evidenziando i fattori più importanti da considerare in relazione alle vostre esigenze di rete.

TP-Link TL-SG105

  • Gestito: No
  • Numero di porte Ethernet: 5
  • Velocità cablata: Gigabit (fino a 1000 Mbps)
  • Capacità di commutazione totale: 10 Gbps
  • Supporto Power over Ethernet (PoE): No
  • Aggregazione dei collegamenti (LACP): No
  • Port Mirroring: No
  • Qualità del servizio (QoS): Sì
  • Supporto VLAN: No

Netgear GS105

  • Gestito: No
  • Numero di porte Ethernet: 5
  • Velocità cablata: Gigabit (fino a 1000 Mbps)
  • Capacità di commutazione totale: 10 Gbps
  • Supporto Power over Ethernet (PoE): No
  • Aggregazione dei collegamenti (LACP): Sì
  • Port Mirroring: No
  • Qualità del servizio (QoS): Sì
  • Supporto LAN: No

Netgear GS308E-100PES

  • Gestito: Sì
  • Numero di porte Ethernet: 8
  • Velocità cablata: Gigabit (fino a 1000 Mbps)
  • Capacità di commutazione totale: 16 Gbps
  • Supporto Power over Ethernet (PoE): No
  • Aggregazione dei collegamenti (LACP): No
  • Port Mirroring: Sì
  • Qualità del servizio (QoS): Sì
  • Supporto VLAN: Sì

Guida all'acquisto del miglior switch di rete: fare l'acquisto migliore

È fastidioso se non si hanno più porte Ethernet disponibili sul router. Soprattutto se si desidera una connessione cablata per tutti i dispositivi, ma non si vuole tirare un fascio di cavi Ethernet fino alla posizione del router. Uno switch vi viene in soccorso.

Scegliere il miglior switch di rete per le vostre esigenze non è troppo difficile, ma ci sono alcuni concetti che vorrete capire meglio per evitare di acquistare il dispositivo sbagliato o di spendere troppo denaro inutilmente. Scoprite tutto qui di seguito!

A cosa serve uno switch di rete?

Uno dei modi migliori per espandere il vostro rete cablata è l'acquisto di uno switch di rete. In parole povere, uno switch è come un hub. Si collega lo switch al router, quindi si collegano i dispositivi allo switch.

I dispositivi possono quindi accedere alla rete di casa o dell'ufficio come se fossero collegati direttamente al router. È così semplice!

Questi switch possono anche essere chiamati switch Ethernet o switch LAN.

LAN

Una rete locale (LAN) è un insieme di dispositivi collegati tra loro in un unico luogo fisico, come un edificio, un ufficio o una casa. Al contrario, una rete ad ampio raggio (WAN) o una rete metropolitana (MAN) copre aree geografiche più ampie. Alcune WAN e MAN collegano tra loro più LAN.

Nel contesto delle reti informatiche domestiche, commerciali o industriali, il ruolo principale degli switch di rete è quello di collegare fisicamente risorse e dispositivi online. Gli utenti collegati alla stessa rete tramite uno switch possono quindi accedere a più o addirittura a tutte le risorse e i dispositivi di quella rete.

Numero di utenti

L'individuazione dello switch di rete migliore per voi inizia dal numero di utenti che desiderate collegare alla vostra rete. Ricordate che un utente non è solo una persona, ma può anche essere un dispositivo collegato, come una telecamera di sicurezza, una stampante all-in-one, un telefono VoIP e punti di accesso wireless.

Punto di accesso (AP)

Un punto di accesso o access point (AP) è un dispositivo che crea una rete locale wireless, o WLAN, solitamente in un ufficio o in un grande edificio. Un punto di accesso si collega a un router, uno switch o un hub cablato tramite un cavo Ethernet e proietta un segnale Wi-Fi in un'area designata.

In generale, un numero maggiore di utenti richiederà più porte e velocità di trasferimento più elevate.

Un numero maggiore di porte significa una maggiore flessibilità della rete, ma la quantità di traffico che può fluire attraverso la rete in qualsiasi momento - in altre parole, il numero di dispositivi e utenti connessi che una rete può servire adeguatamente - è limitata da diversi fattori, in particolare dalla larghezza di banda della connessione Internet.

Gigabit Ethernet e altre velocità

Gli switch di rete non forniscono velocità, ma si corre il rischio che lo switch sbagliato rallenti notevolmente la rete. Se dovete trasferire molti dati, dovete assicurarvi di avere porte in grado di gestire la vostra esigenza di velocità. Gigabit Ethernet è il nome del gioco.

Cercate porte da 10, 100 o 1000 MB/s o porte Gigabit Ethernet (GbE). Queste porte rilevano automaticamente la velocità più elevata.

Per scenari meno impegnativi, è sufficiente uno switch con porte da 10 o 100 MB/s, ma la maggior parte degli switch moderni supporta porte GbE.

Tipo di switch di rete

Esistono due tipi principali di switch di rete: lo switch gestito e lo switch non gestito. La differenza essenziale tra switch gestiti e non gestiti è la capacità di configurare il funzionamento dello switch per adattare e ottimizzare il traffico di rete per applicazioni specifiche.

Switch gestiti

Se siete un amministratore o un altro utente autorizzato, gli switch gestiti sono dispositivi che consentono di accedere a un pannello di controllo visualizzato in un browser web o in un'applicazione mobile supportata.

Il pannello di controllo di uno switch gestito consente di configurare una serie di impostazioni per personalizzare l'ambiente di rete nel modo desiderato.

Le opzioni di configurazione possono includere:

  • Assegnazione di priorità a determinate porte e dispositivi
  • Combinazione di porte di rete per aumentare la larghezza di banda (detta anche aggregazione di link)
  • Impostazione di regole di sicurezza per proteggere la rete da intrusioni indesiderate
  • Una serie di troppe altre opzioni di configurazione da elencare in questa sede

L'ambiente utente per gli switch gestiti è più facile da usare rispetto a qualche anno fa, ma la configurazione di tutte queste impostazioni può essere ancora eccessiva. Per capire come iniziare a configurare la propria connessione di rete utilizzando gli switch di rete gestiti ci vorrà probabilmente un po' di tempo.

Switch non gestiti

Non sorprende che gli switch non gestiti non offrano opzioni per la configurazione della rete. Lo switch viene fornito con una serie di impostazioni predefinite e un protocollo di sicurezza che stabilisce come gestire il traffico quando più utenti si collegano alla rete.

Con uno switch non gestito, potrebbero mancare alcune funzioni popolari come l'aggregazione dei collegamenti, la qualità del servizio, le configurazioni di failover e così via. Il lato positivo è che uno switch non gestito è più facile da configurare ed è più conveniente, in quanto non ha bisogno di tutto l'hardware interno che uno switch gestito include per fornire tutte queste opzioni.

Gli switch Ethernet non gestiti possono essere un'ottima soluzione per una connessione domestica o per una piccola azienda che non necessita di particolari configurazioni di rete.

Failover

Il failover è una procedura che rende invisibile agli utenti un guasto del sistema o un'interruzione della manutenzione. Il failover passa automaticamente gli utenti a un database, a un server o a una rete di riserva se il sistema principale non è più disponibile per qualche motivo.

Il failover utilizza un sistema di backup configurato che si comporta come l'ambiente normale. Quando si verifica un problema sul sistema principale, il failover reindirizza senza problemi le richieste del sistema a questo sistema di backup, in modo che gli utenti non siano necessariamente a conoscenza del guasto del sistema.

Supporto PoE

Gli switch di rete che forniscono alimentazione tramite Ethernet o PoE su qualsiasi tipo di interfaccia sono chiamati switch PoE. Possono essere di tipo gestito o non gestito. Gli switch PoE forniscono sia la connessione di rete che l'alimentazione elettrica attraverso un unico cavo anziché due.

Riducendo il numero di cavi che girano per l'ufficio si risparmia spazio, si ottiene un aspetto più ordinato e si facilita l'organizzazione dei cavi. Spesso è necessario installare un punto di accesso per le aree in cui non ci sono prese elettriche a portata di mano, ed è qui che entra in gioco il PoE, perché molti punti di accesso possono utilizzare l'alimentazione tramite Ethernet.

Mirroring delle porte

Il port mirror è una porta speciale di uno switch. Uno switch di rete esegue il port mirroring quando invia una copia dei pacchetti di dati inviati attraverso lo switch a un dispositivo di monitoraggio o ispezione della rete collegato al port mirror.

A seconda dei requisiti di progettazione, il port mirroring può essere utile in diversi ambienti di rete, dalle LAN (reti locali) e VLAN (reti locali virtuali) alle WLAN (reti locali wireless).

Il port mirroring migliora la visione della rete da parte dell'amministratore, aiutando a monitorare, ispezionare, identificare e risolvere qualsiasi evento insolito (anomalie di rete) che possa verificarsi sulla rete.

Potreste anche prendere in considerazione un server con NAS (network attached storage) per tenere al sicuro i vostri file e la vostra rete.

Anomalie di rete

Le reti hanno un normale flusso di eventi che seguono durante il loro funzionamento. Le anomalie di rete sono tutto ciò che improvvisamente si discosta dal normale funzionamento della rete.

Vale la pena di tenere d'occhio le anomalie, poiché alcune di esse possono essere il segno di intrusioni maligne nel sistema, come ad esempio un attacco a una rete IP. Altre anomalie possono verificarsi per puro caso (l'utente A ha eseguito una certa operazione proprio nello stesso momento in cui il sistema ha eseguito una certa operazione) e potrebbero non essere un segnale di problemi.

Aggregazioni di link e LAG

L'aggregazione dei collegamenti avviene quando due dispositivi di rete collegati tramite più connessioni Ethernet vengono virtualmente uniti in un'unica connessione logica.

Un gruppo di aggregazione di link (LAG) è un insieme di connessioni Ethernet che le funzioni di gestione e altri dispositivi gestiscono come un unico link.

Se si collega uno switch di rete a un altro switch, i due switch possono essere combinati come un'aggregazione di link. Altri esempi di aggregazione di link possono essere l'acquisto di un server aggiuntivo o l'aggiunta di un access point con più porte.

Un LAG può essere incluso in una rete locale virtuale (VLAN) e più LAG possono essere configurati su uno switch.

Non tutti i dispositivi di rete supportano il protocollo di controllo dell'aggregazione dei collegamenti (LACP), che aiuta a prevenire gli errori nel processo di configurazione dell'aggregazione dei collegamenti.

I vantaggi dell'utilizzo dell'aggregazione di link possono essere

  • Affidabilità e disponibilità aggiuntive. Il traffico di rete può essere reindirizzato dinamicamente su un altro collegamento fisico dietro le quinte se uno dei collegamenti fisici del LAG va offline.
  • Aumento della larghezza di banda. Quando i collegamenti fisici sono aggregati, possono fornire una larghezza di banda supplementare rispetto a quella che sarebbe disponibile su un singolo collegamento.
  • Un migliore utilizzo delle risorse fisiche. Il traffico di rete può essere distribuito sui collegamenti aggregati.
  • Fornisce una soluzione efficace dal punto di vista dei costi. L'aggiornamento della rete può comportare costi significativi. L'aggregazione dei collegamenti aumenta la larghezza di banda della rete senza dover ricorrere a nuove apparecchiature e cablaggi costosi.

I 5 migliori switch di rete a confronto

1. TP-Link TL-SG105

  • Gestito: No
  • Numero di porte Ethernet: 5
  • Velocità cablata: 1 gigabit (fino a 1000 Mbps)
  • Capacità di commutazione totale: 10 Gbps
  • Supporto Power over Ethernet (PoE): No
  • Aggregazione dei collegamenti (LACP): No
  • Port Mirroring: No
  • Qualità del servizio (QoS): Sì
  • Supporto VLAN: No

2. Netgear GS105

  • Gestito: No
  • Numero di porte Ethernet: 5
  • Velocità cablata: 1 gigabit (fino a 1000 Mbps)
  • Capacità di commutazione totale: 10 Gbps
  • Supporto Power over Ethernet (PoE): No
  • Aggregazione dei collegamenti (LACP): Sì
  • Port Mirroring: No
  • Qualità del servizio (QoS): Sì
  • Supporto VLAN: No

3. Netgear GS308E-100PES

  • Gestito: Sì
  • Numero di porte Ethernet: 8
  • Velocità cablata: 1 gigabit (fino a 1000 Mbps)
  • Capacità di commutazione totale: 16 Gbps
  • Supporto Power over Ethernet (PoE): No
  • Aggregazione dei collegamenti (LACP): No
  • Port Mirroring: Sì
  • Qualità del servizio (QoS): Sì
  • Supporto VLAN: Sì

4. Netgear ProSAFE GS105E

  • Gestito: Sì
  • Numero di porte Ethernet: 5
  • Velocità cablata: 1 gigabit (fino a 1000 Mbps)
  • Capacità di commutazione totale: 10 Gbps
  • Supporto Power over Ethernet (PoE): No
  • Aggregazione dei collegamenti (LACP): No
  • Port Mirroring: Sì
  • Qualità del servizio (QoS): Sì
  • Supporto VLAN: Sì

5. Netgear GS108E

  • Gestito: Sì
  • Numero di porte Ethernet: 8
  • Velocità cablata: 1 gigabit (fino a 1000 Mbps)
  • Capacità di commutazione totale: 16 Gbps
  • Supporto Power over Ethernet (PoE): No
  • Aggregazione dei collegamenti (LACP): No
  • Port Mirroring: Sì
  • Qualità del servizio (QoS): Sì
  • Supporto VLAN: Sì

Risposte alle domande più frequenti sugli switch di rete

Quali sono i passaggi per collegare uno switch di rete?

Eseguire le seguenti operazioni:

  1. Collegare un cavo Ethernet a una porta WAN, che è semplicemente una porta di uscita del modem o del router.
  2. Collegare l'altra estremità del cavo a una qualsiasi porta disponibile dello switch di rete.
  3. Collegare un secondo cavo Ethernet a un'altra porta dello switch.
  4. Collegare l'altra estremità del cavo al dispositivo.

Uno switch di rete riduce la velocità di Internet?

Una riduzione della velocità di Internet può verificarsi se il servizio Internet è più veloce di 100 MB/secondo e lo switch di rete non è in grado di fornire velocità Ethernet gigabit. Gli switch non gigabit hanno una velocità massima di 100 MB/s (detta fast Ethernet o 10/100). Per evitare di rallentare la connessione a Internet, nella maggior parte dei casi è necessario acquistare uno switch in grado di fornire velocità gigabit.

Che cos'è uno switch PoE?

Uno switch PoE è dotato della funzionalità "power over Ethernet" integrata, che consente di alimentare i dispositivi tramite i cavi di rete. Uno switch PoE utilizza i cavi Ethernet per fornire l'alimentazione ad altri dispositivi.

Qual è la differenza tra uno switch di rete e un router?

Uno switch di rete è in grado di estendere ulteriormente una rete LAN o locale. Un router consente di condividere un indirizzo IP tra più dispositivi di rete. Un altro modo di pensare è che uno switch di rete crea reti, mentre il router crea connessioni tra le reti.

A cosa servono le VLAN?

Se si dispone di una rete LAN o locale, è possibile utilizzare una VLAN o rete locale virtuale per dividere logicamente la LAN in diverse aree di trasmissione. Ad esempio, se la vostra rete contiene dati sensibili, potete migliorare la sicurezza della rete impostando una VLAN specifica con un dominio di trasmissione da utilizzare per quei dati per allontanarli dalla rete principale.

Quale switch di rete acquistare?

La risposta a questa domanda varia in base ai requisiti della rete e al numero di utenti presenti sulla rete. Sebbene non esista una risposta giusta per tutti, la tabella seguente può aiutarvi a prendere una decisione. La tabella mostra le specifiche principali di quelli che considero i migliori switch di rete. Per ogni prodotto, sono elencati la capacità di commutazione, la presenza di porte Gigabit Ethernet, di porte PoE e così via.

Spero che questa tabella vi aiuti a fare una scelta consapevole, che sarà sicuramente la migliore.

TP-Link TL-SG105

  • Gestito: No
  • Numero di porte Ethernet: 5
  • Velocità cablata: 1 gigabit (fino a 1000 Mbps)
  • Capacità di commutazione totale: 10 Gbps
  • Supporto Power over Ethernet (PoE): No
  • Supporto VLAN: No

Netgear GS105

  • Gestito: No
  • Numero di porte Ethernet: 5
  • Velocità cablata: 1 gigabit (fino a 1000 Mbps)
  • Capacità di commutazione totale: 10 Gbps
  • Supporto Power over Ethernet (PoE): No
  • Supporto VLAN: No

Netgear GS308E-100PES

  • Gestito: Sì
  • Numero di porte Ethernet: 8
  • Velocità cablata: 1 gigabit (fino a 1000 Mbps)
  • Capacità di commutazione totale: 16 Gbps
  • Supporto Power over Ethernet (PoE): No
  • Supporto VLAN: Sì

Netgear ProSAFE GS105E

  • Gestito: Sì
  • Numero di porte Ethernet: 5
  • Velocità cablata: 1 gigabit (fino a 1000 Mbps)
  • Capacità di commutazione totale: 10 Gbps
  • Supporto Power over Ethernet (PoE): No
  • Supporto VLAN: Sì

Netgear GS108E

  • Gestito: Sì
  • Numero di porte Ethernet: 8
  • Velocità cablata: 1 gigabit (fino a 1000 Mbps)
  • Capacità di commutazione totale: 16 Gbps
  • Supporto Power over Ethernet (PoE): No
  • Supporto VLAN: Sì

Porte Gigabit Ethernet per prestazioni migliori

Uno switch di rete collega i dispositivi di una rete cablata utilizzando i cavi Ethernet. In questo modo è più facile aggiungere altri dispositivi (una configurazione "plug and play") e godere di velocità più elevate e migliori prestazioni di rete.

Quando acquistate uno switch per collegare nuovi dispositivi alla rete, sceglietene uno con porte Ethernet veloci, possibilmente con porte Ethernet gigabit. Se in futuro prevedete di estendere la rete con altri dispositivi, assicuratevi di scegliere uno switch di rete veloce che possa adattarsi alla vostra rete in crescita.

Domande frequenti

Se sapete che la vostra rete includerà molti dispositivi utente e applicazioni ad alta larghezza di banda, investite in uno switch con almeno dieci porte Gigabit (10/100/1000 Mbps) Ethernet. Se prevedete di aggiungere altri sistemi in futuro, scegliete uno switch con capacità aggiuntiva.

5 cose da considerare quando si acquista uno switch di rete

  • 1 Numero di utenti. Tutto inizia con il numero di utenti da collegare.
  • 2 Potenza. Ricordate i punti di accesso.
  • 3 Velocità. Gli switch di rete non creano velocità, ma uno switch sbagliato potrebbe rallentare notevolmente la rete.
  • 4 Managed vs Unmanaged.
  • 5 Valore.

Gli switch con impostazioni predefinite sono disponibili nelle velocità Fast Ethernet (10/100 Mbps), Gigabit Ethernet (10/100/1000 Mbps), Ten Gigabit (10/100/1000/10000 Mbps) e 40 Gbps. Gli switch con impostazioni preconfigurate sono disponibili per Fast Ethernet (10/100 Mbps), Gigabit Ethernet (10/100/1000 Mbps), Ten Gigabit (10/100/..

Esistono diverse funzioni di sicurezza accessibili a voi come proprietari di un'azienda che possono aiutarvi a prevenire attacchi esternima è importante affrontare questo argomento con metodo. Gli switch non gestiti, in particolare, hanno una sicurezza limitata. La loro sicurezza consiste nell'assicurarsi che non ci siano buchi da un sistema all'altro, cosa che può essere garantita da un coperchio della porta con serratura.

Poiché non esiste un loop in una topologia lineare di tre switch Ethernet o meno, è possibile utilizzare il daisy chaining. Tuttavia, a causa della mancanza di ridondanza, i guasti agli switch sono un problema. In una topologia lineare, i dati devono essere trasportati in una direzione da uno switch all'altro.

Proteggete la vostra privacy digitale e rimanete al sicuro su Internet

Siete curiosi di conoscere le scelte dei nostri esperti di privacy?